News


Image

21/3/20 Coronavirus e imprese: come fare per sospendere subito le rate dei finanziamenti e conservare fino al 30 settembre tutti i fidi e le aperture di credito ricevute, in base al DL “Cura Italia”

Guarda il video al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=KwNGD_vnY70&t=15s

L’art.56 del DL “Cura Italia” consente a tutte le aziende ed anche a tutte le partite Iva (professionisti iscritti ad Albi professionali e non) di accedere immediatamente ai seguenti benefici:

1) tutte le aperture di credito ed i fidi a revoca o a scadenza ed i prestiti accordati a fronte di anticipi su crediti, già esistenti alla data del 29 febbraio 2020, non possono essere revocati, neanche parzialmente, fino al 30 settembre 2020 (sia per la parte utilizzata e sia per quella non ancora utilizzata). Tutti i contratti infatti sono prorogati ex lege alle stesse condizioni.

2) per i mutui, leasing e tutti gli altri finanziamenti a rimborso rateale, anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie, il pagamento delle rate o dei canoni di leasing in scadenza prima del 30 settembre 2020 è sospeso sino alla stessa data e il piano di rimborso delle rate oggetto di sospensione è dilazionato, secondo modalità che assicurino l’assenza di nuovi o maggiori oneri per entrambe le parti; è facoltà delle imprese richiedere di sospendere soltanto i rimborsi in conto capitale e continuare cosi a pagare solo gli interessi.

La norma è fondamentale per le imprese che devono attivarsi subito per bloccare così almeno “un fronte della guerra” economica in atto.

Possono avvalersi del beneficio solo le imprese che non hanno esposizioni debitorie classificate come deteriorate, alla data del 17 marzo. Il beneficio vale nei confronti non solo della banche, ma anche di qualsiasi soggetto abilitato alla concessione del credito.

La domanda di accesso al beneficio deve esser corredata da una dichiarazione, con cui l’impresa autocertifica di aver subito crisi di liquidità, in conseguenza della diffusione dell’epidemia da Covid-19.

E’ un momento storico per far comprendere ai dirigenti delle banche che adesso è a loro che conviene allearsi con famiglie e imprese. Infatti il primo effetto del Covid-19 è che, a seguito della contrazione dei ricavi delle imprese, queste vanno in crisi di liquidità e quindi il rischio di default aumenta. Al contempo però, questo è un problema grave anche per le banche. Infatti la banca si ritrova in portafoglio un debito che da solvibile diviene deteriorato, entra in zona NPL o UTP, costringe l’istituto agli accantonamenti di legge, o a cederlo formalizzando la perdita, in entrambi i casi con inevitabili ricadute sul capitale sociale e sulla perdita di somme da destinare a impieghi che portino reddito.

O le banche si alleano oggi all’economia reale e trovano nuovi strumenti per disciplinare il credito o le seconde a fallire saranno loro. 

Avv. Antonio Pinto - Presidente Confconsumatori Puglia

Continua...

Image

16/3/20 Coronavirus: Confconsumatori Puglia chiude le sedi ma rafforza gli sportelli online per l'assistenza: dove e quando contattare le 25 sedi in Puglia

EMAIL, NUMERI E ORARI PER EMERGENZA CORONAVIRUS DELLE 25 SEDI DI CONFCONSUMATORI IN PUGLIA, CHE RISPONDERANNO IN MODALITA' ONLINE

BARI - SEDE REGIONALE E COMUNALE

Sito Internet : www.confconsumatoripuglia.com

E-mail regionale: confconsumatoripuglia@yahoo.it

E-mail com.: bari.confconsumatori@alice.it

E-mail com.: aletaccogna.confconsumatoribari@gmail.com

Tel.  Responsabile regionale (Antonio Pinto): 331.7626869 – 080.5230907 (dal lunedi al venerdi 9-13 e 17-19

Tel.  Responsabile comunale (Antonio Tasselli): 351.6153069 – 080.5020965

Tel.  Responsabile comunale (Alessandra Taccogna): 334.3556495 – 080.5217088

 

BARI 2

334.3556495 o 0805217088 (Alessandra Taccogna) da lunedi a venerdi, 9,30/12,30 e 17,30/19,30

328.8616044 (Luca Troisi) mercoledi e venerdi dalle 16 alle 20

368.7625431 (Annamaria Berardi) da lunedi a venerdi 10/12 e 17/20

Email: aletaccogna.confconsumatoribari@gmail.com

E-mail: avvlucatroisi@gmail.com

E-mail: confconsumatori_berardi@yahoo.it

Sito web Bari, Capurso Triggiano www.confconsumatoribact.it

 

BARI 3

Viale delle Regioni, 20 – CAP 70132

Cellulare: 371.3161728

Email: angeloscaramuzzi63@gmail.com

Responsabile: Angelo Scaramuzzi

 

ALTAMURA (BA)

Cell: 360 995 401 (Michele Micunco) da lunedi a venerdi 9/13 e 16/20

333 708 1986 (Giuseppe Pignatelli) da lunedi a venerdi 9/13 e 16/20

339 294 4879 (Maria Domenica Ventricelli) da lunedi a venerdi 9/13 e 16/20

Sito_web: www.confconsumatorialtamura.it/

Email: confconsumatorialtamura@live.it

Responsabile: Michele Micunco

 

BITETTO (BA)

Telefono: 080.8807012

Cellulare: 328.8616044 (Luca Troisi) mercoledi e venerdi dalle 16 alle 20

E-mail: avvlucatroisi@gmail.com

Responsabile:  Luca Troisi

 

SEDE PROVINCIALE E COMUNALE

BITONTO (BA)

Cell provinciale: 347.6931510 (Nuccia Lisi) tutti i giorni ore 9/13 e 16/20

Cell comunale: 339.7737655 (Paolo Lisi) (da lunedi a venerdi ore 9/13 e 16/20)

Email provinciale: neroverdeconfconsumatori@gmail.com

E-mail comunale: confconsumatori.com@libero.it

Responsabile provinciale: Filomena Lisi

Responsabile comunale: Paolo Lisi

 

CAPURSO (BA)

Cellulare : 334.3556495 e 338.3008061

Fax : 080.5217088

E-mail: aletaccogna.confconsumatoribari@gmail.com

Responsabile comunale BaCT: Alessandra Taccogna

Sito web Bari, Capurso, Triggiano www.confconsumatoribact.it

 

CASAMASSIMA (BA)

Cellulari: 339.6670479 (Maria Bovino) tutti i giorni dalle 9 alle 17

340.0961683 (Teresa Angelastri) giovedi dalle 16 alle 18

E-mail: bovinomaria@gmail.com; E-mail: teresaang@tiscali.it

Responsabili: Maria Bovino / Teresa Angelastri

 

GRAVINA IN PUGLIA (BA)

Cellulare : 389.0726198 (da lunedi a venerdi 10/13 e 16/20)

E-mail: gravina.confconsumatori@gmail.com

Responsabile: Roberto Labianca

 

MOLFETTA (BA)

Telefono e Fax :  080.3385920

Cellulare : 328.7140919

Email : manueladenichilo@gmail.com

Responsabile:  Manuela De Nichilo

 

NOICATTARO (BA)

Cell: 368.7625431 (Annamaria Berardi) da lunedi a venerdi 10/12 e 17/20

349.4669253 (Alessandra Favia) tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20

347.5485264 (Edelweiss Poliseno) 

E-mail: confconsumatori_berardi@yahoo.it

E-mail: edelweiss.poliseno@gmail.com

E-mail: avv.alessandrafavia@gmail.com

Responsabili:  Annamaria Berardi / Edelweiss Poliseno / Alessandra Favia

 

PALO DEL COLLE (BA)

Cell: 328.3888411 (Gilda Di Palmo) / 333.6837361 (Maria Antonietta Cutrone)

dal lunedi al venerdi dalle 17 alle 20

E-mail: gildadipalmo@yahoo.it

E-mail: cumarianto@hotmail.it

Responsabili: Gilda di Palmo / Maria Antonietta Cutrone

 

TORITTO E GRUMO APPULA (BA)

Cellulare: 328.1281635 (venerdi dalle 15 alle 19)

E-mail: confconsumatoritoritto@gmail.com

Responsabile: Anna Sblano

 

TRIGGIANO (BA)

Cell: 334.3556495 (Alessandra Taccogna)  da lunedi a venerdi, 9,30/12,30 e 17,30/19,30

3771251643 (Graziano Di Rella) da lunedi a venerdi 9,30/13 e 16/20

E-mail: aletaccogna.confconsumatoribari@gmail.com

avv.graziano-dirella@libero.it

Responsabile comunale: Alessandra Taccogna

Sito web Bari, Capurso, Triggiano www.confconsumatoribact.it

 

SEDE PROVINCIALE E COMUNALE

ANDRIA (BT)

Cellulare: 324.9913773 (orari 9,30/13 e 16,30/20,30)

E-mail: andriaconfconsuma@libero.it

Responsabile: Laura Maria Pia Tota

 

BISCEGLIE (BT)

Telefono e Fax: 080.4044067

Cellulare: 320.7961462

E-mail: pietropreziosa@libero.it

Responsabile: Pietro Preziosa

 

TRINITAPOLI (BT)

Email : dlcinzia@tiscali.it

Responsabile: Vincenza Rosaria Di Leo

 

SEDE PROVINCIALE

BRINDISI

Responsabile provinciale: Emilio Graziuso

Orari: dal lunedì al venerdì 9,30-13,00 e 15,30-19,00

Email: coordinamentoconsumatori@gmail.com;

Telefono:  3470628721.

 

FOGGIA

SEDE PROVINCIALE

Cellulare :  348.9171481 (da lunedi a venerdi 9/13 e 16/20)

Responsabile: Pio Giorgio Di Leo

 

FOGGIA Delegazione comunale

Cellulare: 328.6864154

E-mail info@studiofurore.it

Responsabile: Franco Furore

 

SAN SEVERO (FG)

Cellulare : 339.2938207 (da lunedi a venerdi ore17/19)

E-mail : sansevero.confconsum@libero.it

Responsabile:  Antonio Tota

 

LECCE

SEDE PROVINCIALE E COMUNALE

Tel: 0832.1835600 martedì e giovedì orari 10/12 e 17/19

E-mail provinciale: avv.giovannamilone@libero.it

Responsabile provinciale: Giovanna Milone

 

TARANTO

SEDE PROVINCIALE

GROTTAGLIE (TA)

Cellulare: 328.3235049

E-mail: cons.grottaglie@libero.it

Responsabile provinciale: Giovanna Casamassima

 

TARANTO

Telefono: 099.9677503 – 3939738645 (da lunedi a venerdi, orari 9,30/12 e 16/19)

Sito Web: www.consumatoritaranto.it

E-mail: info@consumatoritaranto.it

Responsabile: Nestore Thiery

 

CASTELLANETA (TA)

Cellulare: 349.1268704 (dal lunedi al venerdi ore16,30/19,30)

E-mail: confconsumatori.castellaneta@gmail.com

Responsabile: Giovanni Schiavone

 

Continua...

Image

1/2/20 Banca Popolare di Bari: Intervista ad Antonio Pinto, presidente Confconsumatori Puglia, per descrivere le conseguenze favorevoli per gli azionisti, dopo l'intervento della Magistratura penale

Popolare di Bari: intervista di Antonio Pinto sul Sole24 ore del 1/2/20 per descrivere le conseguenze per gli azionisti, dopo l’azione della Magistratura penale: “Tutte invece concentrate sul merito “tecnico” delle indagini le reazioni di alcuni rappresentanti di azionisti, per esempio Confconsumatori.
Dalla lettura dei reati contestati dalla procura di Bari - falso in comunicazioni sociali e falso in prospetto - emergerebbero elementi importanti per la strategia difensiva degli azionisti che hanno acquistato titoli poi diventati illiquidi. «Il falso in prospetto - dice Antonio Pinto, presidente di Confconsumatori Puglia - vuol dire che chi ha comprato azioni lo ha fatto pensando che la banca fosse solida e lo ha fatto sulla base di informazioni poi ritenute false dalla magistratura. Dunque gli azionisti sono stati indotti in errore sia sulla solvibilita` e solidita` della Popolare che sul prezzo delle azioni». Con il risultato che gli azionisti potrebbero dunque sostenere la tesi dell’annullabilita` dei contratti di acquisto delle azioni perche` il loro prezzo e` stato determinato sulla base di valori non reali perche` non corrispondenti a quelli veri di bilancio. Si aprirebbe cosi` un altro fronte con la gestione commissariale della banca che potrebbe essere esaminato gia` il 4 febbraio, quando i commissari incontreranno i rappresentanti delle associazioni dei consumatori, compresa Adiconsum. In quella sede dovrebbero emergere elementi utili per capire il percorso che i 2 commissari inten-dono promuovere per il risanamento della banca e sulle modalita` utili per recuperare valore ai capitali investiti nelle azioni. «Noi - dice Pinto-vogliamo anche capire quale sara` il valore di concambio che, in sede di trasformazione nella spa, si prevede verra` attri- buito ai soci della cooperativa». Non solo. Resta anche il tema dell'indennizzo per il danno lamentato dagli azionisti. Su questo «i commissari ed il presidente del Fondo interbancario sono d'accordo», almeno per i piccoli azionisti -conclude Pinto, e dunque nel piano industriale andra` quantificata anche la sua misura complessiva.”

confconsumatoripuglia@yahoo.it - 3317626869

Continua...

Image

5/12/19 Banca Popolare di Bari: le Associazioni dei consumatori scrivono al Ministero dell'Economia, Banca d'Italia e Consob

Le Associazioni dei consumatori prendono atto che in data odierna la Borsa ha comunicato che i titoli della Banca Popolare di Bari sono stati temporaneamente sospesi dalle negoziazioni sul Mercato Hi-Mtf, in attesa di notizie ufficiali e certe sugli sviluppi del Piano di rafforzamento patrimoniale della banca.

Ad oggi l’ipotesi di soluzione più accreditata che si sta percorrendo è quella di fornire alla banca un sostegno per la ricapitalizzazione da parte del Fondo Interbancario. Tale sostegno sarebbe collegato all’arrivo di un partner industriale forte, individuato nel Medio Credito Centrale, una banca sostanzialmente controllata al 100% dal Ministero dell’Economia (tramite Invitalia). Contestualmente, per ripulire il bilancio, si prevede la cessione dei crediti deteriorati ad Amco (società controllata anch’essa al 100% dal Ministero).

A fronte di questi sviluppi, le Associazioni hanno deciso concordemente di sciogliere il Comitato che ha una soggettività giuridica insufficiente ed agire sul livello nazionale, e di usare invece il proprio ruolo di Associazioni nazionali riconosciute in forza del Codice del consumo, per chiedere immediatamente:

1)      al Ministero che il Piano di ristrutturazione della banca, che si sta preparando in questi giorni, preveda misure di ristoro serie per i soci, che sono i primi danneggiati dall’attuale situazione. Le Associazioni inoltre chiedono che sia inserita già all’interno della manovra economica che dovrà essere approvata entro fine anno, una cornice normativa di sostegno alla messa in sicurezza della banca e degli azionisti coinvolti.

2)      Alla Banca d’Italia che utilizzi la propria competenza tecnica ed i poteri di cui dispone, per contribuire ad una soluzione che tenga conto del ruolo degli azionisti e salvaguardi la loro posizione, anche rispetto ai tanti asset attivi della banca.

3)      Alla Consob che vigili su eventuali manovre speculative sul titolo della banca.

Tutti i servizi che fino ad oggi sono stati forniti dal Comitato, continueranno ad essere regolarmente svolti dalle Associazioni che lo componevano, presso tutte le proprie sedi pugliesi. A breve anche altre Associazioni si uniranno al lavoro sino ad oggi svolto.

Appena il Ministero ed i soggetti coinvolti, renderanno ufficiale il progetto per la banca, le Associazioni convocheranno un nuovo e sesto incontro pubblico con gli azionisti, per informare sulla base di dati certi e comunicare nuove azioni di tutela, rispetto a quelle già attivate sia in sede giudiziale e sia in sede stragiudiziale dinanzi alle Autorità di Vigilanza. 

 

Le Associazioni: Adiconsum, Adusbef, Assoconsum, Codacons, Confconsumatori, Lega Consumatori,  Unione Nazionale Consumatori.

 

Continua...


<<Prec.  Succ. >>
Ultime news

Dimenticato la tessera?

Inserisci il tuo Codice Fiscale o la tua Email e riceverai nuovamente la tua tessera all'indirizzo email dato al momento della iscrizione.

Invia
Area Riservata
Accedi
Seguici su LinkedIn Seguici su Facebook Seguici su Google+